Oggi leggiamo Camilleri

“Non basta leggere, bisognerebbe anche capire. Ma capire è un lusso che non tutti possono permettersi.”
(da Segnali di fumo)

Un anno fa abbiamo reso omaggio a Luigi Pirandello con le parole di Andrea Camilleri.
Oggi rendiamo omaggio ad Andrea Camilleri con le parole di Andrea Camilleri.
Leggiamolo insieme sabato 20 alle 18 nel cortile della libreria Valente in Corso Cavour, 159 Orvieto

Grazie a tutte e a tutti!

Il 25 giugno si è tenuta la presentazione dei progetti “Leggimi presto” e “Librilibera Tutti” nella biblioteca L. Fumi di Orvieto.

Sebbene il tempo per l’organizzazione fosse pochissimo la partecipazione ha superato le nostre aspettative, vedere così tanti bambini interessati alla festa del libro e sopratutto “vivere” questa splendida struttura che è la Biblioteca Fumi di Orvieto ci riempie di gioia.

Qui sotto un assaggio fotografico della giornata, in attesa del video completo della conferenza stampa e della Festa.

Buone vacanze a tutte e a tutti GRANDI e piccini!

Presentiamoci!

Care amiche e cari amici,
siete tutti invitati alla presentazione dei progetti
Leggimi presto” dell’Associazione Lettori Portatili e “LibriliberaTutti” della Cooperativa sociale Il Quadrifoglio, che si svolgerà martedì 25 giugno 2019 nella sede della Biblioteca Comunale L. Fumi di Orvieto con il seguente programma:.

alle 17,30, nella Sala Digipass, illustrazione dei due progetti e delle loro ricadute sul territorio del Comprensorio Orvietano

dalle 18, fra il chiostro e il giardino della Biblioteca, la Festa dei libri dedicata a bambini e bambine di ogni età e ai loro familiari con una GOLOSA sorpresa per tutti!

Vi aspettiamo per un pomeriggio gioioso, denso di coinvolgimenti e di importanti prospettive!
Grazie e un caro saluto

STAGE DI LETTURA ESPRESSIVA

Stage di secondo livello rivolto ad attori e/o lettori per approfondire le tecniche di lettura espressiva rivolta all’infanzia.

di e con Martina Pizziconi

Quando il teatro si rivolge ai bambini, la prima cosa di cui bisogna essere consapevoli è che ci si troverà di fronte ad un pubblico molto esigente, che si nutre della nostra sincerità e umiltà. Si riesce ad entrare in relazione con una platea di bambini solo cercando un contatto profondo ed essenziale: tutto ciò che è superfluo, tutto ciò che si fa per sé stessi e non in funzione di una effettiva comunicazione con loro, non li interessa, li annoia e li distrae.
Potersi misurare con questa onestà è un grande privilegio per un artista, costretto a cercare la verità di quel momento condiviso e irripetibile, che è il teatro, attraverso l’essenziale. Un pubblico di bambini è un pubblico che, più di ogni altro, viene a teatro anche per essere ascoltato e il teatro è un modo incantevole per imparare l’arte dell’ascolto, di sé stessi, degli altri, di storie fatte di parole, visioni, emozioni…
Le emozioni a teatro si provano, si riconoscono e soprattutto si condividono, come pure le regole del teatro, in base alle quali ognuno ha un ruolo: il pubblico, gli attori… solo rispettandole si entra a far parte del gioco, dando vita ad un sogno collettivo, un’avventura che coinvolge tutti i presenti! Questo imparano i bambini che hanno la fortuna di ‘partecipare’ al teatro. Che si tratti di prosa, di danza o lettura, dunque, ciò che conta, per poter offrire questa opportunità di condivisione e ascolto, è riuscire a contattare il loro mondo onirico ed emotivo, comunicando emozioni.
Non ci sono distinzioni tra letture animate e teatro per bambini, perché recitare vuol dire comunicare emozioni; così leggere una storia vuol dire recitare.
Le parole potranno diventare un efficacie strumento per evocare le emozioni solo dopo averne fatto esperienza con tutto il proprio essere, corpo, cuore, mente,… voce: che è l’obiettivo di questo Laboratorio.

Il corso si terrà sabato 15 giugno 2019 dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 14 alle 16 nei locali della Biblioteca L. Fumi

Argomenti
Mattina
Training – La voce – Lettura del testo
Pomeriggio
Personaggi – Ambiente

Tutte le ulteriori informazioni le potrete trovare cliccando qui

IMPORTANTE!

Il termine ultimo per iscriversi al corso è martedì 11 giugno

Volevo essere orfano

Il Sessantotto raccontato da chi lo ha vissuto


L’Editor racconta… di Salvatore La Porta
“Volevo essere orfano. Il Sessantotto raccontato da chi lo ha vissuto”, di Patrizia MalteseVillaggio Maori Edizioni.

Chi non ha vissuto il Sessantotto ne ha un’immagine distorta, nel bene e nel male. L’eco di quell’anno ha creato il mito dell’epoca vergine, quando i giovani erano ancora abbastanza ingenui da credere di poter salvare il mondo, o quello del Sessantotto borghese, creato e consumato da figli di papà occupati a scimmiottare la rivoluzione – per poi crescere e prendere il posto del padre; nel nostro immaginario è l’anno dei Figli dei fiori, pieno di musica e cultura alternativa: viaggi, festival musicali, fango e amore; l’epoca in cui la scuola italiana è diventata pienamente democratica e partecipata, o quella in cui è stata rovinata definitivamente; è la nascita dei collettivi politici e delle grandi manifestazioni studentesche, o il seme dello stragismo che negli anni ’70 renderà tutti più cinici? Estate dell’amore o Charles Manson? Ampliare la percezione o tossicodipendenza?
Ovviamente non c’è una risposta univoca: ogni periodo storico è complesso e sfaccettato. Ma il Sessantotto ha ancora adesso una tale capacità di influenzare le nostre idee e la nostra visione del mondo che farcelo raccontare da chi l’ha vissuto è una necessità non solo culturale, ma anche e soprattutto civica.

Volevo essere orfano è l’insieme di questi racconti: le interviste di Patrizia Maltese ad alcuni dei più grandi protagonisti di quell’epoca ne descrivono bellezza e contraddizioni. Senza ipocrisie.

Interviste a Marco Boato, Luciana Castellina, Raimondo Catanzaro, Donatella della Porta, Andreina De Tomassi, Lidia Menapace, Tano D’Amico, Loredana Rotondo, Eugenio Finardi, Claudio Lolli, Gianfranco Manfredi, Paolo Pietrangeli, Emanuela Moroli, Chantal Personè.

Ops!

Ci spiace dover comunicare che per ragioni logistiche il corso-laboratorio “Caleidoscopio dell’immaginario” programmato per i giorni 7 e 8 giugno prossimi, è rinviato al 20 e 21 settembre.

Con l’occasione vi informiamo che che troverete il calendario aggiornato nella pagina della formazione sul sito leggimipresto.it. Vi preghiamo di inviarci l’elenco completo delle attività formative cui pensate di prendere parte, salvo disdire a tempo debito per eventuali imprevisti.

Per scusarci del disagio pubblichiamo una foto carica di speranza per il futuro!

“Sorella Terra”

Natura e Clima – Letture  a Gran Voce

Care amiche, cari amici,
vi invitiamo all’evento “Sorella Terra” Natura e Clima. Letture a Gran Voce, organizzato dalla Libreria Valente in collaborazione con l’Associazione Lettori Portatili nell’ambito della manifestazione ORVIETO IN FIORE, che si terrà mercoledì 5 Giugno alle ore 16,30 presso la Libreria Valente. 

Vi aspettiamo numerosi.

Un nuovo giorno, un nuovo corso!

Caleidoscopio dell’immaginario
immagini per raccontare, parole per immaginare

Ecco l’accattivante titolo del prossimo evento formativo offerto dal progetto “Leggimi presto”
e condotto da Mauro Speraggi, presidente di EDIZIONI ARTEBAMBINI, ente accreditato M.I.U.R., che si terrà nei giorni 7 e 8 giugno 2019 nei locali della Biblioteca “L. Fumi” di Orvieto.
Come per gli eventi precedenti chi desidera partecipare potrà formalizzare la propria iscrizione entro il 4 giugno inviando una mail a info@leggimipresto.it
in cui siano indicati nome, cognome, data di nascita, domicilio, telefono, indirizzo di posta elettronica, nonché il possesso dei pre-requisiti e degli impegni richiesti.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattare telefonicamente i numeri 335.6770732 – 338.3494837 – 349.4680019 o scrivere al medesimo indirizzo info@leggimipresto.it e a visitare il sito internet di leggimipresto. Il collegamento al corso in questione è il seguente, mentre vi ringraziamo fin da ora per la vostra partecipazione.

Orari:

venerdì 7
9,30-13,30
14,30-18,30
sabato 8
9,30-13,30